Piccoli viaggi tra cultura e natura

Gli Scavi ed il museo di Paestum, - Paestum, antica Poseidonia della Magna Grecia, è uno dei più importanti complessi archeologici d’Italia. La città è circondata dalle mura romane lunghe 5 km, ben conservate. All’interno i famosi tre imponenti templi dorici risalenti al VI e V secolo a C. ed il Museo Archeologico dove è custodito il prezioso affresco della tomba del Tuffatore.

Gli Scavi di Velia: Velia è il nome romano dato all’antica città greca di Helea fondata all’incirca nel 540 a. C.. Gli scavi archeologici hanno gradatamente riportato alla luce i resti di quell’antica cittadina ed altri se ne stanno scoprendo, come l’anfiteatro e la Porta Rosa.

Padula: Certosa di S. Lorenzo che fu fondata nel 1306 da Tommaso Sanseverino, signore di Teggiano e feudatario del Cilento. Si estende su di una superficie di 50.000 mq ed è uno dei complessi religiosi più importanti d’Europa. E’ un insieme architettonico e artistico di grande interesse per gli elementi medioevali, rinascimentali e barocchi che si riscontrano ancora oggi.

Le grotte di Castelcivita, abitate nella preistoria, si trovano a pochi chilometri da Paestum, sono situate lungo la riva del fiume Calore e rappresentano uno dei più importanti complessi speleologici d’Italia. Le rocce calcaree nei secoli hanno creato effetti di grande suggestione esaltata da una sapiente illuminazione. Il percorso si snoda su 1700 metri.

le Grotte di Pertosa ai piedi degli Alburni in un tratto di natura incontaminata si aprono cavità naturali dovute a fenomeni carsici. Abitate fin dall’età della pietra ed usate dai Greci e dai Romani come luogo di culto, sono state usate per secoli dai pastori per la tosa, da cui deriva il nome.

Costiera Amalfitana con i borghi di Vietri famosa per le ceramiche, Ravello per i suoi eventi nella straordinaria Villa Rufolo e l'avveneristico Auditorium di Oscar Niemeyer, e poi Amalfi e Positano, Capri raggiungibile facilmente da Salerno con collegamenti marittimi giornalieri

Parapendio sito web

Maneggio - Ranch Lancellotti su Facebook

Centro benessere e sport sito web

La costa cilentana dista solo 10 km. E’ facilmente raggiungibile l’ampia e sabbiosa spiaggia di Paestum dove vi sono confortevoli stabilimenti o il tratto più bello del Tirreno, Punta Licosa, parco marino protetto, partendo dal vicino porto di Agropoli o di Castellabate o Capo Palinuro con le sue mitiche grotte.

volare

Enogastronomia

La cucina cilentana aggiunge alla cucina mediterranea i sapori dei prodotti locali.

La famosa mozzarella viene prodotta col latte di bufala la cui presenza sul territorio è antichissima.

E’ possibile visitare un’azienda agricola biologica che produce mozzarelle di altissima qualità ed yogurt, esclusivamente con il latte delle proprie bufale che hanno a disposizione 100 ettari di terreno biologico www.vannulo.it

L’olio viene prodotto nei vecchi frantoi con il sistema “a freddo” www.oliodelcilento.it

Il vino cilentano sta sfidando i più importanti vini italiani come la Cantina San Salvatore di Giungano www.sansalvatore1988.it da visitare assolutamente. Così come un'altra un\’azienda vinicola leader del settore www.vinimarino.it

Il fico bianco del Cilento utilizzato fin dal periodo greco-romano, oggi viene lavorato secondo la tradizione artigianale ma ricorrendo alle moderne tecnologie come nel caso dell'Azienda Santomiele dove gli artigiani conferiscono “carattere” ed “eccellenza” al prodotto www.santomiele.it

Le paste fresche, tra cui fusilli e cavatelli, vengono ancora preparate a mano.

Foto Gallery

Copyright © 2017 domuslaeta.com - Tutti i diritti riservati - cookie policy - by Alive
X

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più sul consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie, altrimenti clicca su rifiuto